Che è più comune: prendere uno stomaco o prendere un raffreddore?

Le infezioni del tratto respiratorio superiore (URI) sono probabilmente (sto facendo un’ipotesi plausibile qui) più comune di GI (infezioni gastrointestinali). Sto (indovinando ancora) la ragione è che la maggior parte sono causati da virus; le infezioni virali più trasmissibili sono diffuse da fluidi corporei infetti; molti di noi sono esposti a particelle aerosoliche contenenti il ​​virus quando li inaliamo. I polmoni e i brochii sono “dentro” i nostri corpi. Ma “Aspetta”, dici, “non è il nostro tratto GI” dentro “anche il nostro corpo?” In realtà la risposta è no. Ciò che è nel nostro tratto gastrointestinale (stomaco, intestino tenue e piccolo) è considerato esterno al nostro corpo. Quella roba non è ‘interna’ finché non viene assorbita attraverso le pareti dell’intestino. Pensa al rivestimento intestinale come una pelle, separando ciò che c’è nel nostro tratto gastrointestinale dai nostri corpi. Mettere il virus nei polmoni inalando particelle aerosolizzate può accadere quando qualcuno vicino a noi tossisce o starnutisce, piuttosto comune quando è infetto. Inghiottire il loro virus non è così comune, a meno che forse non li baciamo, il che è probabilmente meno probabile se tossiscono, starnutiscono e si ammutoliscono dappertutto. Probabilmente non bacerei nemmeno Christy Brinkley se fosse così, non che sia sempre probabile che sia un problema. L’altro fattore è che il nostro tratto gastrointestinale ha molte difese contro gli organismi infettivi, dalle immunoglobuline al lisozima, alla lattoferrina, alla defensina e alla perossidasi. L’acido cloridrico nello stomaco, i batteri simbionti, il rivestimento della mucosa e le sue secrezioni mucose, forniscono tutti barriere alle infezioni. Esistono certamente batteri e virus (si pensi all’avvelenamento da salmonella e al norovirus che causa focolai di “influenza dello stomaco” sulle navi da crociera) che possono eludere queste difese, ma sono più rari degli organismi che causano infezioni del tratto respiratorio.

La cattura di un raffreddore è più comune, dal momento che ogni essere umano sul pianeta deve aver preso freddo, anche se una malattia lieve, mentre lo stomaco (o helicobacter pylori ) si trova in oltre l’80% delle persone in regioni altamente endemiche, ma non in 100 % della popolazione e questo non significa che la persona non infetta catturerà necessariamente l’insetto in futuro poiché il rischio di prenderlo diminuisce con l’avanzare dell’età.

Sia allo stesso modo in quanto dipende esclusivamente dal virus a cui sei stato esposto. Ogni volta che prendere un raffreddore può essere più comune specialmente in primavera e in autunno, quando la goccia nasale causata dalle allergie può causare l’inizio del virus.