Cosa significa Aetna che lascia Obamacare per l’ACA?

È l’inizio della fine. La maggior parte degli assicuratori principali sta vedendo che il pool di rischio negli scambi è così grave da ridurre o addirittura abbandonare gli scambi. Il vero problema è che le persone malate stanno “acquistando” un’assicurazione più dei giovani sani. Chi avrebbe mai pensato che con un’economia malata i giovani sani (che ora possono essere assicurati sui genitori fino a 26 anni) si contravvengano a diverse centinaia di dollari al mese?

O i premi aumenteranno o le sanzioni per i giovani adulti sani saranno messe in cattiva luce da poter acquistare un’assicurazione o i mercati otterranno più sussidi federali. Gli assicuratori non perderanno soldi ogni anno. Chiuderanno il mercato.

I sostenitori dell’ACA hanno pensato: “Se tutti acquistano un’assicurazione, allora possiamo coprire tutti”. Quindi i gruppi principali coperti dai loro datori di lavoro hanno ricevuto delle esenzioni e il medicalid (che non è un’assicurazione reale) è stato triplicato.

Il pensiero che avremmo potuto coprire i malati con i premi delle persone giovani e sane avrebbe potuto funzionare, ma il governo sapeva che i lavoratori part time erano un problema, quindi li esentava. Indovina cosa hanno ottenuto … più i lavoratori part time.

L’intero piano era destinato a fallire. Era semplicemente un trampolino verso la medicina socializzata. Il problema è che coloro che avevano assistenza sanitaria prima dell’ACA non amano pagare per coloro che non lo hanno fatto.

Related of "Cosa significa Aetna che lascia Obamacare per l’ACA?"

Ricorda la vecchia barzelletta in cui il dottore dice al suo paziente maschio: “Ho buone notizie e cattive notizie”. La paziente dice: “Bene, dammi le brutte notizie”. Il dottore dice: “Mi dispiace trasmettere questa notizia , ma lei ha un cancro alla prostata in stadio IV che ha metastatizzato. “ Questo paziente sembra traballante, ma chiede al dottore una voce speranzosa, ” Allora qual è la buona notizia? “ Il medico dice: ” Hai dato un’occhiata al mio addetto alla reception? “ Per quello il paziente dice: ” Io l’ho fatto e lei è una bambina! “. Il dottore allora dice: ” Beh, la sbatto! “

Questo è più o meno quello che è successo con Obamacare ad Aetna sotto la guida dell’ex CEO Aetna Williams Leaves With Mixed Views su Overhaul (articolo del NY Times del 2010):

Quando le tensioni tra l’amministrazione Obama e gli assicuratori sanitari della nazione erano ai massimi livelli all’inizio di quest’anno, Ronald A. Williams, amministratore delegato di Aetna, si è distinto come una delle poche voci dell’industria che ancora riecheggiava all’interno della Casa Bianca.

Rimase al di sopra della mischia anche quando altri dirigenti furono coinvolti in dispute rumorose con i legislatori per la legge sull’assistenza sanitaria.

Un dirigente dal suono tenero, il cui pragmatismo e attenzione ai dettagli sono accreditati per aiutare a trasformare Aetna in giro, il signor Williams ha sostenuto per il settore assicurativo quando è stato sotto feroce attacco politico.

I leader democratici, incluso il presidente Obama, hanno scelto gli assicuratori come malvagi, criticandoli aspramente per aver aumentato i tassi a scapito dei loro clienti e aver abbandonato le persone quando si ammalavano cancellando la copertura.

Mentre si dimetteva come amministratore delegato di Aetna a fine novembre (2010), il signor Williams, 61 anni, sembrava abbastanza disilluso riguardo a ciò che era stato realizzato dalla nuova legge.

Disse che sentiva di non avere altra scelta che perseverare nel corso della battaglia legislativa, nonostante quello che descrisse come “il tono estremamente povero dimostrato dalla leadership nel demonizzare un’intera industria”.

“In definitiva,” ha detto, “credo che fosse importante essere al tavolo.” Ma il signor Williams riflette anche la profonda ambivalenza degli assicuratori riguardo alla legislazione finale. Mentre dice che non supporta l’abrogazione della legge, ha solo un debole elogio per quello che potrebbe fare. Quando viene chiesto di descrivere il suo più grande successo, cita “una maggiore consapevolezza”.

Lui e altri importanti assicuratori sono riusciti ad aiutare a scongiurare la creazione di un piano sanitario gestito dal governo . Tuttavia, il signor Williams e altri dirigenti si preoccupano dell’effetto della legge nei prossimi anni.

E mentre lui ha rifiutato di discutere i suoi piani futuri in ogni dettaglio, il signor Williams probabilmente non ha bisogno – o vuole – di gestire un’altra organizzazione aziendale. L’anno scorso ha incassato $ 2,2 milioni in compensi annuali e recentemente ha venduto azioni della società, assicurandogli circa $ 50 milioni. Di recente è stato nominato direttore alla Boeing.

Il presidente Obama, Ron Williams e il medico del cancro hanno tutti una buona notizia da condividere.

Più o meno, è una continuazione del lento, prevedibile disastro ferroviario dell’ACA. Ci sono molte ragioni per questo, ma il principale è che non è possibile rimuovere tutti i meccanismi di controllo dei costi / rischi usati dagli assicuratori e allo stesso tempo ordinarli per addebitare i tassi che sono incrementalmente superiori rispetto a quando hanno avuto il meccanismi di costo / rischio in atto.

Significa che la nostra battaglia decennale con la matematica attuariale non è finita.

Al momento in cui è stato approvato, Obamacare è stato talmente annacquato che si tratta di una vera e propria riforma sanitaria ai margini e abbiamo bisogno di una riforma sanitaria al centro.

Ci arriveremo – ma è un percorso lungo – e stiamo lentamente parlando delle nostre zone di salute.

La risposta alla domanda è anche abbastanza lunga per essere un libro – e mi è capitato di avere uno 😉 Casino Healthcare

Abbiamo bisogno di un’opzione pubblica. Anche con i profitti record di Aetna non possono permettersi Obamacare? Più come i loro dirigenti non possono ottenere il ritorno sulle loro stock options che desiderano. “Assicurazione sanitaria” e “for-profit” sono ossimori – o almeno dovrebbero esserlo. Perché non sono negli Stati Uniti, paghiamo più di qualsiasi altro paese per assistenza che si colloca nei low-20 a livello internazionale.