Cosa fanno le pillole steroidei al tuo metabolismo?

Con le pillole steroidei presumo che intendiate i corticosteroidi – come il prednisolone – i medicinali antiinfiammatori usati per trattare una serie di condizioni. Sono una versione artificiale di ormoni prodotti normalmente dalle ghiandole surrenali (due piccole ghiandole che si trovano sopra i reni).

Gli steroidi riducono l’attività del sistema immunitario, la difesa naturale dell’organismo contro le malattie e le infezioni che indeboliscono il sistema immunitario, rendendo più facile l’infezione.

A parte il modo in cui distrugge il tuo corpo, gli steroidi hanno così tanti cattivi effetti collaterali.

EFFETTI COLLATERALI :

Disturbi di liquidi ed elettroliti

Ritenzione di sodio

Ritenzione idrica.

Insufficienza cardiaca congestizia in pazienti sensibili.

Perdita di potassio

Alcalosi ipokaliemica

Ipertensione.

Muscoloscheletrico

Debolezza muscolare.

Miopatia da steroidi.

Perdita di massa muscolare

Osteoporosi.

Fratture vertebrali da compressione

Necrosi asettica di teste femorali e omerali.

Frattura patologica delle ossa lunghe.

gastrointestinale

Ulcera peptica con possibile perforazione ed emorragia.

Pancreatite.

Distensione addominale.

Esofagite ulcerosa

dermatologica

Guarigione delle ferite alterata.

Sottile pelle fragile.

Petecchie e ecchimosi.

Eritema facciale

Aumento della sudorazione.

Può sopprimere le reazioni agli skin test.

Neurologico

Convulsioni.

Aumento della pressione intracranica con papilledema (pseudotumor cerebri) di solito dopo il trattamento.

Vertigine.

Mal di testa.

Endocrino

Irregolarità mensuali

Sviluppo dello stato di Cushingoide.

Soppressione della crescita nei bambini.

Irritazione secondaria adrenocorticale e pituitaria, in particolare nei momenti di stress, come nel trauma, nella chirurgia o nella malattia.

Diminuzione della tolleranza ai carboidrati.

Manifestazioni di diabete mellito latente.

Aumento dei requisiti per l’insulina o gli agenti ipoglicemici orali nei diabetici.

Oftalmico

Cataratta subcapsiale posteriore.

Aumento della pressione intraoculare.

Glaucoma.

Esoftalmo.

metabolica

Equilibrio azotato negativo dovuto al catabolismo proteico.