Com’è possibile per uno essere nato con intelligenza superiore a un altro, se entrambi non hanno problemi di salute?

Un numero di fattori gioca nell’intelligenza. Se dicessimo chi è più bravo a memorizzare, risolvere problemi e funzioni cognitive, allora possiamo escogitare tutti i tipi di test per misurarli. Tuttavia, credo che più spesso non confondiamo l’intelligenza per l’etica del duro lavoro. Ad esempio Mozart è famoso per la sua capacità di ascoltare effettivamente qualsiasi tipo di suono e in realtà ti dice che tipo di nota corrisponde a quel suono. Sembrava un’abilità magica legata alla sua capacità di essere eccezionale nel comporre e suonare la musica. Comunque il pitch perfetto non sembra necessariamente innato, è insegnabile. Per quanto Mozart fosse perfetto, il pitch non aveva nulla a che fare con Mozart. Mozart divenne Mozart. Ora, se Mozart come giovane musicista, rispetto ai giovani musicisti di oggi, sarebbe considerato relativamente nella media. Pensa che qualcuno considerato il più grande sarebbe oggi nella media. Vedi Mozart per il suo tempo, era eccellente. Ma nel tempo, noi esseri umani generalmente diventiamo più eccellenti. Gli standard di eccellenza sono aumentati. Per esempio Nei primi anni ’30 Alfred Cortot era uno dei musicisti classici più famosi al mondo e le sue registrazioni di Chopin’s erano considerate l’interpretazione definitiva. Oggi gli insegnanti offrono quelle stesse performance sciatte e guastate da note mancate come un esempio di come NON suonare Chopin con i critici che si lamentano della tecnica incurante di Cortot, e ogni pianista professionista dovrebbe essere in grado di eseguire gli studi con maggiore abilità tecnica e slancio rispetto a Cortot. Penso che sia meglio cambiare la nostra visione dell’intelligenza su quanto sia più importante per noi lavorare sodo.