Sono vegetariano e non importa cosa mangio, sono ancora anemico. Come posso migliorare le mie condizioni?

Lavora con un medico per trovare la fonte della tua anemia. Sarà più facile da trattare se saprai se la tua anemia è associata al midollo osseo e ai problemi alle cellule, se ti manca la B12 o il folato, se hai una dieta a basso contenuto di ferro, ecc. Vuoi anche scoprire se la tua anemia è causata o aggravata da un’altra malattia, di cui potresti non essere a conoscenza.

In generale, coprire le basi: assumere un integratore vitaminico ad alto contenuto di vitamina B12 e acido folico, seguire una dieta ricca di ferro, consumare fonti di vitamina C a fianco dei pasti per aumentare l’assorbimento, mangiare regolarmente, fare attenzione ad esercitare una leggera attività fisica.

Consigli dietetici: frullati verdi (in particolare quelli contenenti spinaci), farina d’avena (trovare un marchio con almeno il 35% o più del ferro giornaliero), latte vegetale fortificato, piatti a base di lenticchie e quinoa, insalate verdi con fagioli misti (e ricorda bere succo d’arancia con pasti abbondanti).

Avevo una lieve anemia mentre ero vegetariano. Ora, essendo vegano, mi trovo a fare affidamento su molte verdure ricche di ferro piuttosto che su pasti a base di latte o uova.